Guida alla coltivazione dei piselli

I consigli dalla semina alla conservazione delle gemme verdi

coltivazione piselli

 Novembre è il mese più indicato per la semina dei piselli, i piccoli legumi dal sapore delicatamente dolce. La pianta del pisello è molto resistente sia alle temperature rigide che agli agenti patogeni per cui è facile da coltivare anche da chi ha poca dimestichezza con l’orto.

Vediamo come prendersene cura dalla semina fino al momento della raccolta dei baccelli.

Quando seminare i piselli?

Il pisello (Pisum Sativum) è una pianta erbacea annuale originaria del Nord dell’India, ma oggi ampiamente diffusa in tutta l’Asia e nei paesi del Mediterraneo. Certo, dipende dalla zona, ma generalmente in Italia è consigliabile seminare i piselli nel mese di novembre, quando le temperature sono ancora superiori ai 5°. Nelle aree in cui l’inverno è particolarmente rigido, invece, si tende ad avviare la coltura nel periodo primaverile. Per favorire la crescita, si può poi consultare il calendario lunare: il momento migliore per la semina degli ortaggi da seme è in luna crescente.

Piselli: come si coltivano

I piselli germinano facilmente in campo, ma possiamo crescerli anche in vaso se desideriamo ammirarli nel nostro balcone. Preparate quindi il terreno che dev’essere ben drenato, senza ristagni idrici ma nemmeno secco. Quindi, seminate in file con distanza di 15 cm l’uno dall’altro e circa 70 cm tra le file. Interrate i semi a circa 3 cm di profondità, ricoprite di terra e innaffiate.

L’irrigazione deve essere moderata ma frequente, almeno nella fase di sviluppo (una o due volte la settimana).

Raccolta e conservazione

La raccolta ha luogo quando i baccelli sono turgidi, prima che diventino rugosi altrimenti si rischia che il seme risulti troppo duro. Generalmente si attendono circa 90-100 giorni dalla semina al momento della raccolta, ma l’attesa varia in base alla varietà che si sceglie di coltivare (piselli nani, rampicanti o mezza rama). Alcune varietà precoci possono richiedere la metà del tempo e già dopo 54 giorni se ne possono raccogliere i baccelli.
I piselli, una volta sgranati dal baccello, possono essere conservati all’interno di sacchetti di polietilene con chiusura a zip da riporre nel congelatore. In alternativa, potete conservarli dentro a contenitori a tenuta d’aria.

I piselli in cucina con Bauer

I legumi verdi sono particolarmente versatili: si prestano perfettamente come contorno di piatti di pesce o di carne, ma sono anche i protagonisti di fumanti vellutate e minestroni di verdure.

Provate la ricetta avvolgente della vellutata di piselli e patate e arricchitene il sapore utilizzando il Dado Vegetale Bio Bauer, un dado buono, realizzato con le migliori verdure accuratamente selezionate, derivate da coltivazione biologica.

Puoi acquistare Dado Vegetale Bio Bauer direttamente sul sito Bauer.it e nei migliori Supermercati della vostra zona.

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.