Guida alla coltivazione in vaso del peperoncino

Consigli utili per crescere al meglio la propria pianta di peperoncino

coltivazione peperoncino vaso

Tra i vari ortaggi che si possono coltivare in vaso, il peperoncino è forse tra quelli che regala più soddisfazione. Riuscire a ricavare dei bei frutti richiede però particolare cura. Vediamo quindi alcuni accorgimenti per ottenere peperoncini dal colore brillante e dal sapore intenso, ideali per ricette favolose.

La temperatura ideale

Il peperoncino è una pianta perenne, ossia vive per più di due anni. Nel nostro Paese, caratterizzato da inverni generalmente freddi, si tende però a trattarlo come una pianta annuale. Infatti, il peperoncino non tollera le temperature rigide, per cui solitamente dopo il raccolto viene eliminato. Chi, invece, ha la possibilità di tenerlo al riparo dal freddo può considerarlo come perenne.
La temperatura ideale cambia a seconda della varietà che si intende piantare, ma in generale il peperoncino necessita temperature miti (20-25°) e di un’ottima esposizione alla luce del sole. È preferibile poi un luogo abbastanza ventilato, ma non esposto eccessivamente a correnti.

Scegliere il vaso e il terriccio giusto

Il peperoncino necessita spazio. Optate per un vaso di almeno 30 cm di diametro ed altezza affinché le sue radici abbiano una superficie grande a sufficienza per espandersi nel terreno. Preferite poi i vasi in terracotta che permettono un buon drenaggio dell’acqua evitando la formazione di ristagni. Anche il colore è importante, meglio in questo caso vasi scuri, in grado di assorbire più calore. Infine, per le varietà di peperoncino più grandi, scegliete vasi di forma conica con base più larga. Invece, per le piante più piccole, meglio vasi con la parte superiore più ampia.
Per quanto riguarda la scelta del terriccio, è bene sceglierne uno di qualità, ricco di sostanze nutritive come fosforo e azoto e di microelementi come zinco, ferro e magnesio. Deve inoltre essere soffice e poroso e deve consentire un buon drenaggio. Il pH del terriccio dovrebbe essere compreso tra 6,0 e 7,0.

Innaffiatura dei peperoncini

La frequenza di innaffiatura dipende da diversi fattori. In generale, è importante innaffiare la pianta quando il terriccio risulta asciutto e in caso di clima particolarmente caldo e secco. Ricordate però di innaffiarla al mattino presto o alla sera per evitare che l’acqua con temperature elevate evapori. Evitate ristagni d’acqua, versando l’acqua gradualmente e assicurandovi che venga assorbita. Infine, prestate attenzione a non bagnare foglie e fiori.

Raccolta e impiego in cucina con Bauer

Il peperoncino è una pianta particolarmente produttiva, è quindi bene controllarla frequentemente in attesa della raccolta. I peperoncini saranno maturi solo quando avranno assunto una tinta omogenea. Allora potrete tagliare i gambi lasciando una piccola porzione di picciolo attaccata. Ora potete finalmente impiegarli in tante prelibate ricette. Ad esempio quella dei paccheri con guazzetto di crostacei, dove il peperoncino rosso aggiunge un tocco piacevolmente piccante al guazzetto a base di pomodori pelati, olio, prezzemolo, sedano e crostacei. E per chi, ha poco tempo ma non vuole rinunciare alla bontà del pesce, Bauer ha la soluzione: Salsa ai Crostacei Bauer, facile e veloce da preparare in soli 5 minuti! L’ideale per sughi e guazzetti a regola d’arte. A base di verdure e crostacei di prima qualità, è il segreto per ricette dal sapore intenso e inconfondibile.

Puoi acquistare la Salsa ai Crostacei Bauer direttamente sul sito Bauer.it e nei migliori Supermercati della vostra zona.

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.