Estivo, colorato e gustoso… il peperone!

Il peperone entra in stagione a giugno e ci accompagna tutta l’estate nella preparazione di ricette sfiziose e colorate! Conosciamolo meglio 😉

peperoni

Il peperone (Capsicum annum, famiglia Solanacee) ha origine nel Sud America, nello specifico in Brasile, nazione ospitante dei mondiali di calcio 2014! Introdotto in Europa nella prima metà del 1500, oggi conta più di 30 varietà che si distinguono per colore, ma soprattutto per forma! Senza passare in rassegna tutte le singole varietà, possiamo però raggrupparle in 3 grandi gruppi:

1) PEPERONI ALLUNGATI: generalmente a 3 ma anche a 4 lobi, hanno una forma allungata e un’ottima polpa. Si trovano nei colori rosso, giallo, arancione e verde. Di questo gruppo si citano il Corno di toro e il Lungo Marconi,  lunghi anche più di 20 cm, ma anche il Peperoncino sottile e lungo di Cajenna, verde e ovviamente piccante.

2) PEPERONI QUADRATI: la loro forma è quadrangolare costituita da 4 lobi e la polpa risulta abbastanza dolce e spessa. Si trovano nei colori rosso, giallo, arancione e verde. Di questo gruppo si citano il Giallo o Rosso quadrato d’Asti, il Topedo, e il Yolo Wonder verde.

3) PEPERONI TRONCHI: la loro forma è generalmente a trottola e bitorzoluta, quando sono ancora verdi e più morbidi sono piccanti, ideali nella preparazione di conserve. Di questo gruppo citiamo il Nano quarantino d’Asti e il Piccolo di Firenze.

Quali sono le proprietà dei peperoni?

Il peperone è una vera e propria scatola di Vitamina C, contenendone in grande quantità, seconda solo agli agrumi. Ma contiene anche Vitamina A (peperoni gialli), e Vitamina B9 (soprattutto peperoni verdi). Sono poveri di sodio ma ricchi di potassio, con effetti  benefici sulla diuresi, e contengono buone quantità di fosforo e calcio! Per finire, i peperoni sono costituiti principalmente di acqua e sono poco calorici, giusto alleato se si vuole perdere qualche chilo di troppo in vista della prova costume!

Classicamente si ritiene che i peperoni siano difficili da digerire. In realtà non è sempre vero: ciò che rende il peperone più pesante per il nostro stomaco provocando qualche bruciore di troppo, è una sostanza chiamata Capsaicina, contenuta per lo più nei peperoncini e nella buccia dei peperoni. Quindi, le varietà dal gusto più dolce e soprattutto consumate senza buccia, diventano ben digeribili come qualsiasi altra verdura! Ovviamente, come ricordiamo spesso, per un’alimentazione sana ed equilibrata bisogna fare attenzione alle dosi 😉

Utilizzo in cucina?

I peperoni possono essere consumati sia crudi che cotti nella preparazione di ricette sfiziose, sane ed equilibrate. Ideali come ingrediente di primi con pasta e riso, o in accompagnamento a secondi di carne, i peperoni si dimostrano molto versatili per dare sfogo alle fantasie culinarie. La loro caratteristica principale, ovvero di essere vuoti all’interno, rende i peperoni perfetti nella realizzazione di succulenti ripieni!

Direttamente dal nostro Bauer Blog ecco 3 ricette con l’impiego dei peperoni in 3 modi diversi e gustosi: ripieni, come ingrediente di una torta salata, e con il pesce! Buon appetito 😉

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.