Feste di Natale sostenibili

Tante idee per limitare gli sprechi e i danni all’ambiente

feste sostenibili bauer

Le Feste di Natale sono le più attese dell’anno: occasione di ritrovo, di convivialità e di allegria. Si tratta tuttavia anche delle “feste degli sprechi” derivati dalle eccessive luminarie, dall’inquinamento sonoro e dal ricorso a materiali usa e getta.

Festeggiare Natale e Capodanno in modo sostenibile è possibile. Vediamo alcuni piccoli ma grandi gesti per il bene nostro e dell’ambiente.

Albero di Natale

Meglio acquistare un abete finto o vero? In linea di massima possiamo affermare che un albero vero abbia un impatto ambientale decisamente ridotto rispetto a quello in plastica. Bisogna però tenere presente alcuni elementi essenziali. Nel caso di un abete vero, prestate attenzione che le radici non siano danneggiate o tagliate, così che possa essere nuovamente piantato in uno spazio aperto dopo le Feste. Assicuratevi poi che l’abete scelto provenga da attività forestali sostenibili, ossia da enti che hanno a cuore il benessere delle foreste. Una volta acquistato, prendetevene cura innaffiandolo regolarmente. Evitate, poi, di spruzzare sui rami neve sintetica e spray colorati.
Dopo le Feste portate il vostro albero alle isole ecologiche dove sarà trasformato in compost utile alla crescita di nuove piante. In alternativa, piantatelo nel vostro giardino.

Addobbi eco-sostenibili

Spesso molti degli addobbi sono realizzati con la plastica. Suggeriamo, invece, di limitare gli acquisti di oggetti in plastica, preferendo materiali ecologici come ad esempio la lana, il legno, la ceramica. In ogni caso, ricordate che la plastica si può riciclare per dar vita a nuove decorazioni scenografiche e originali. Volete addobbare l’albero in modo sostenibile? Preparate delle arance essiccate, foratele in un punto e fatevi passare uno spago. Aggiungete un nastrino e appendetele ai rami. Per rilegare i pacchetti regalo potete invece utilizzare le belle e profumate stecche di cannella sostituendole al solito fiocchetto in plastica.

Luminarie natalizie

Indubbiamente le lucine multicolor sono tra i must del Natale. Per chi proprio non può farne a meno, può però ricordare di spegnerle di notte o quando non necessarie. Consigliamo poi di preferire le lampadine al led, che consento di risparmiare fino all’80% dell’energia. Le lucine solari da esterno provviste di un pannello fotovoltaico che immagazzina energia durante il giorno per poi rilasciarla quando fa buio. E perché non ricorrere alle care vecchie candele profumate? Creano un’atmosfera calda e accogliente.

Botti di Capodanno

Per quanto belli che siano, i fuochi d’artificio e i petardi sono particolarmente dannosi. I rumori assordanti disorientano e terrorizzano gli animali a tal punto da causarne spesso la morte o la fuga dai giardini. Come se non bastasse, i botti rilasciano nell’atmosfera una quantità di polveri sottili di vari metalli che possono provocare danni alla salute di ambiente e persone. Assicuratevi dunque che gli unici rumori fragorosi siano le vostre risate e le urla di gioia al countdown per l’arrivo dell’anno nuovo.

Eco-cenone di Capodanno

Per un Cenone sostenibile, evitate tutti gli elementi usa e getta: bicchieri, posate, piatti in plastica. Sfoderate invece il vostro servizio “classico”, sicuramente più scenografico ed elegante. Preferite poi alimenti bio, a partire dal dado da brodo fino al vino e servite frutta e verdura di stagione. Non esagerate con le porzioni, prevedete una giusta quantità di cibo. In caso ne avanzasse, riproponetela nei giorni successivi. Non buttate via niente!

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.