Il sondaggio: perché gli italiani acquistano Biologico?

In occasione del primo appuntamento con la BioDomenica 2013, è stato effettuato un sondaggio per scoprire cosa guida i cittadini nelle loro decisioni d’acquisto BIO… Ecco i risultati!

acquisto-biologico

Nonostante la pioggia e il primo freddo autunnale, domenica 6 ottobre circa 50 mila cittadini hanno raggiunto le tante piazze italiane coinvolte nella BioDomenica 2013, la manifestazione organizzata da Aiab, Coldiretti e Legambiente, per incontrare i produttori agricoli e gustare i prodotti enogastronomici tradizionali. Tutto naturale e Bio, ovviamente, come sembra piacere tanto agli italiani dato il successo del primo appuntamento dell’iniziativa (il secondo il 13 ottobre).

BioDomenica 2013

Ma cosa spinge gli italiani ad acquistare Bio?

A tal proposito le tre associazioni organizzatrici hanno sottoposto un sondaggio ai consumatori, veicolato attraverso il sito di BioDomenica e i siti di social network. Ecco cosa è emerso:

  1. innanzitutto alcuni dati quantitativi: il 68% delle famiglie consuma almeno un prodotto bio al giorno; questi sono acquistati prevalentemente in negozi specializzati (23,50%), poi in gruppi di acquisto solidale (21,31%), infine in comuni supermercati (17,76%);
  2. le ragioni dell’acquisto sono etiche (12% dei casi), legate a questioni di salute (4%), o per evitare i pesticidi (3%). Nel complesso però incidono tutte queste ragioni assieme (76,04% dei casi);
  3. sull’acquisto di un determinato prodotto incide innanzitutto la sua provenienza locale (36,28%), poi la presenza di eventuali promozioni (11,32%), infine la marca del prodotto (8,53%). Un approfondimento sul primo punto: il 63% dei consumatori dichiara di acquistare un prodotto biologico importato, solo in mancanza dell’equivalente italiano.
  4. oltre il 65% del campione pensa che la certificazione del prodotto bio non sia una vera garanzia, mentre solo il 31,7% pensa di sì.

Insomma, il prodotto biologico agli italiani piace, soprattutto se locale e acquistato in un negozio di settore. Sembra quindi avvertirsi un po’ di diffidenza per quanto riguarda la sua provenienza, ma anche per quanto riguarda le certificazioni.

prodotti-agricoltura-biologica-BauerIn un altro articolo del nostro bloghttp://blog.bauer.it/2013/06/come-fidarsi-dei-veri-prodotti-biologici/ – avevamo proprio parlato delle frodi nel biologico, che a quanto pare non sono passate inosservate ai consumatori. Nello stesso articolo, abbiamo anche sottolineato che, quando i bollini e le certificazioni obbligatorie non bastano a convincere il cittadino, le aziende hanno la possibilità di sottoporsi volontariamente a ulteriori severi controlli al fine di ottenere certificazioni aggiuntive…

È il caso di Bauer, che per la sua LINEA BIO ha fortemente voluto le certificazioni ISO, IFS (International Food Standard) e BRC GSFS (Global Standard for Food Safety), raggiungendo per altro i massimi punteggi ottenibili…e il massimo della trasparenza nei confronti del consumatore!

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.