India: un mix di sapori e tradizioni

Usanze e piatti tipici del colorato Paese

cucina indiana

La tradizione gastronomica indiana rispecchia la varietà di popolazioni che abita il Paese, la cui cucina cambia a seconda del luogo di provenienza, della religione e dello stato sociale.

Al Nord dell’India, ad esempio, si mangia soprattutto carne, mentre nella parte meridionale si privilegia la cucina vegetariana. I Musulmani poi, non consumano carne di maiale, mentre gli Indù eliminano dalla loro dieta esclusivamente quella di bovino.

Ecco perché non si parla di un’unica cucina indiana, ma di tante esperienze culinarie da provare in questo, incredibilmente vasto, territorio.

Le regole del cibo, secondo gli Indiani

Per la maggior parte degli Indiani il cibo è un dono degli dèi da rispettare e da sottoporre a numerose regole. Vediamone alcune:

  • spesso, si mangia con le mani, infatti, per la popolazione indiana il contatto con il cibo è molto importante perché consente di capire la temperatura e il grado di cottura.
  • È considerato un atto di maleducazione, quello di accettare subito il cibo offerto. È buona norma aspettare la terza richiesta prima di gradire del cibo. Così come non è educato lasciare del cibo nel piatto perché è visto come un segno di mancanza di rispetto.
  • Inoltre, spesso si mangia per terra. Prima si siedono i più anziani, mentre il padrone di casa prende posto dove sia in grado di vedere tutti i commensali.
  • In India è usanza servire un piatto unico: al centro si pone il riso e attorno la carne, le verdure e le spezie.

Piatti tipici della cucina indiana

Esploriamo l’India con i suoi piatti più iconici:

  1. la Samosa è un antipasto popolare, considerato un tipico street-food indiano. Si tratta di un fagottino dalla forma triangolare preparato con la pasta di farina fritta o al forno e ripiena di verdure cotte, pollo o formaggio.
  2. Il Chole Bhature è uno dei piatti più gustosi della cucina punjabi. È composto dal pane fritto, la bhature, condita una crema di ceci e spezie, il chole masala. Spesso è consumato a colazione perché sostanzioso e nutriente.
  3. Il Pollo tikka masala è conosciuto in Occidente come pollo al curry. È la ricetta più diffusa e apprezzata a livello culinario per i sapori intensi delle spezie e spesso lo si trova accompagnato dal riso basmati.
  4. Il Meetha Paan è una particolare pietanza indiana, preparata con foglie di batel arrotolate e farcite con carne e verdure. Esiste anche la versione dolce con il ripieno di marmellata, frutta secca e spezie.
  5. Il Thali è solitamente una ricetta vegetariana che consiste in un vassoio sul quale sono presenti tante piccole porzioni. Legumi, spezie, riso, verdure e un dolcetto sono gli alimenti più comuni da trovare. Il Thali deve essere un piatto equilibrato, energetico e nutriente.
  6. Il Chaas è un’ottima bevanda per concludere il pasto perché contiene oltre allo yogurt, all’acqua e al sale, il cumino e spezie dalle proprietà digestive. È perfetto nei periodi caldi per rinfrescarsi e per reidratare il corpo.

In India con Bauer

Vuoi stupire i tuoi amici a tavola con un menù tipicamente indiano? Bauer ha un consiglio per te: utilizza il Granulare Carne Bauer per arricchire ancora più il sapore dei tuoi piatti di carne. Ad esempio, puoi provarlo insieme al Pollo Tindoori. Oppure utilizzate il Granulare Vegetale Bio Bauer per dare al vostro piatto vegetariano indiano quel tocco in più, grazie alla bontà e naturalità delle verdure biologiche.
Puoi acquistare il Granulare Carne Bauer e il Granulare Vegetale Bio Bauer comodamente sul sito Bauer.it e nei migliori Supermercati della tua zona.

 

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.