Migliorare la circolazione del sangue con giuste abitudini di vita!

In certi periodi dell’anno ci vediamo mani o piedi un po’ gonfi e siamo più stanchi del solito? Potrebbe essere una questione di circolazione. Ecco alcuni consigli che possono aiutarci…

circolazione-piedi-mani-alimentazione-abitudini

Premessa: quando abbiamo dei sintomi che ci preoccupano è bene alzare la cornetta del telefono e parlarne con il nostro medico, senza attendere neanche un secondo! Questo articolo vuole dare semplicemente qualche consiglio alimentare e di lifestyle, perché è da giuste abitudini e da un corretto stile di vita che inizia il benessere di ciascuno di noi! Può capitare in determinati periodi dell’anno, dove trascuriamo la nostra dieta per questioni di tempo, dove non facciamo abbastanza moto, di sentirci più affaticati oppure di arrivare a fine giornata con piedi e mani un po’ gonfi… Ebbene, in questi casi analizziamo la nostra vita e la nostra dieta! Cosa stiamo sbagliando?

Ecco alcuni punti da esaminare per migliorare la circolazione sanguigna e prevenire alcuni fastidi:

Quanto tempo passiamo seduti o in piedi? Passare troppo tempo fermi in una stessa posizione rallenta il flusso sanguigno. Se facciamo un lavoro sdentario o per il quale dobbiamo stare sempre in piedi, cerchiamo di trovare qualche minuto, almeno una volta ogni ora, per muoverci nell’ambiente circostante: attivare i muscoli riattiva anche la circolazione! Evitare inoltre i vestiti troppo stretti, così come le scarpe!

Regolarità ed equilibrio intestinale? Se non andiamo regolarmente di corpo, accade che il gonfiore intestinale incide con la circolazione sanguigna nelle vene circostanti, provocando di conseguenza dei fastidiosi gonfiori alle gambe e ai piedi. Oltre a seguire il consiglio sopra citato, ovvero di tenersi in movimento durante la giornata, è possibile intervenire a livello di dieta: assicurarsi di assumere la giusta quantità di fibre, fondamentale per il benessere intestinale; diminuire l’introito di cibi troppo ricchi di grassi saturi; bere molto, almeno 2 litri d’acqua al giorno, ma dilazionato nel tempo!

Mangiamo troppo salato? Una dieta eccessivamente ricca di sale incide sulla circolazione e sul nostro benessere, perchè riduce l’elasticità delle vene, e ci costringe a bere molta acqua in poco tempo (per via della sete), provocando un ristagno di liquidi che provoca di conseguenza i gonfiori! Per intervenire e prevenire, in questo caso è necessario ridurre e controllare il quantitativo di sale nella nostra alimentazione giornaliera ed assumere sale iodato, come consigliato dal Ministero della Salute, anche per prevenire le disfunzioni della tiroide (causa di gonfiori). Bauer realizza dadi e insaporitori esclusivamente realizzati con sale arricchito di iodio, indicandone inoltre un utilizzo moderato e strettamente necessario nella preparazione delle pietanze!

Com’è la qualità del nostro sonno? Dormire bene è fondamentale per il benessere psico-fisico, e spesso la qualità del nostro sonno dipende anche dalle posizioni che assumiamo a letto. Posizione scorrette, dove le nostre braccia rimangono intrappolate sotto il corpo o sotto il cuscino per lungo tempo, possono rallentare la circolazione: le conseguenze sono la sensazione di “braccio addormentato” e i fastidiosi gonfiori articolari. Una soluzione è quella di correggere la posizione in cui si dorme cercando (per quanto possibile) di tenere le articolazioni libere e distese!

Ripetiamo che si tratta di consigli da non sostituire con una diagnosi medica, ma indicativi per ricordare ancora una volta che adottare corrette abitudini alimentari e più in generale di stile di vita, è il primo step per raggiungere il proprio benessere! 😉

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.