Buoni propositi: orto in balcone ✓

Come creare e curare il proprio orto

creare orto in balcone

Ogni anno a gennaio si ripresenta puntuale il desiderio di dare una svolta alla nostra vita. Spesso però molti degli obiettivi che ci poniamo rimangono irrealizzati perché eccessivamente ambiziosi. La prima regola da seguire è quindi quella di fissare obiettivi realistici e che ci appassionino.

Ad esempio, se amate il giardinaggio, avete a cuore l’ambiente e vi emoziona vedere crescere le vostre piantine, allora considerate l’idea di realizzare un vostro orto personale in balcone.

Vediamo i primi passi per crearlo.

Quali piante coltivare?

Optate per le piante che più vi piacciono, ma prestate attenzione alla stagione e alla condizione climatica che può variare da regione a regione. In linea di massima, in inverno privilegiate le verdure a bulbo come la cipolla, il porro e il cipollotto; ogni tipo di cavolo dal cavolo cappuccio al cavolo verza; preferite il timo, la salvia e il rosmarino tra le piante aromatiche.

Se invece iniziate a creare il vostro orto in primavera, allora colorate la vostra oasi con lattuga, ravanello, carota, rucola e indivia e profumatela con basilico, prezzemolo, menta, origano e maggiorana.

Siete indecisi? Iniziate dagli ingredienti che utilizzate con più frequenza in cucina.

Scegliete il vaso adatto

Ora che avete deciso le piante da coltivare, dedicatevi alla scelta dei vasi. Basatevi anche sullo spazio a disposizione, se il vostro balcone è piccolo non acquistatene di troppo grandi. Ricordate però anche di non cercare vasi di dimensioni troppo piccole, onde evitare travasi già a distanza di poco tempo dalla semina. L’ampiezza dipende poi naturalmente dalla pianta che si vuole coltivare. Valutate attentamente anche il materiale con cui sono fatti i vasi: quelli in terracotta sono sicuramente più belli, ma anche più pesanti. Valutate quindi i vasi in plastica. In generale, optate per dei vasi bassi e rettangolari per la lattuga, vasi di media dimensione per le erbe aromatiche e per ortaggi come i pomodori scegliete vasi più profondi. Ricordatevi il sottovaso, fondamentale per evitare che l’acqua trabocchi. Quelli dotati di ruotine facilitano gli spostamenti.

Quindi, disponete i vasi in balcone in modo ingegnoso, considerando le specificità della pianta in termini di luce e tolleranza al vento.

Tutto pronto per la semina!

A questo punto acquistate il terriccio universale e, se necessario, miscelatelo a della sabbia per favorire il drenaggio del terreno. Scegliete il concime a lenta cessione e sarete finalmente pronti per la semina. Se siete alle prime armi, iniziate con poche piante e interratene i semi nel terreno a circa 3 cm di profondità. Non dimenticatevi di innaffiare la vostra piantina, circa ogni due giorni. Dopo alcuni mesi dovreste riuscire a vedere nascere le prime foglie. In caso contrario, non demordete: con pazienza e pratica sarete in grado di coltivare un rigoglioso orto, da far invidia ai passanti.

Con i frutti colti dal vostro orto, a km 0, realizzate gustose e genuine ricette per stupire amici e familiari a tavola.

Buon inizio anno da Bauer!

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.