Ravanello: un incredibile toccasana

Caratteristiche, benefici e ricette con la radice scarlatta

benefici caratteristiche del ravanello

Grazioso, dal colore vivace e dal sapore fresco, il ravanello è un ottimo ingrediente per realizzare splendide insalate estive e sfiziose ricette. Ortaggio tipico della primavera e dell’estate, oltre al peculiare gusto leggermente piccante, il ravanello offre numerosi benefici per la salute.

Scopriamo tutto su di lui e su come valorizzarlo in cucina.

Caratteristiche e origini dei ravanelli

Il ravanello, o rapanello, è una pianta erbacea annuale facente parte della famiglia delle Brassicaceae. Viene coltivato per lo più a scopo alimentare, al fine di ricavarne la radice commestibile. Questa è riconoscibile per la buccia rossa, talvolta bianca, e la polpa croccante e gradevolmente piccante. La forma varia a seconda della varietà: può essere tondeggiante, allungata o cilindrica.

Originario dell’Asia, il ravanello era conosciuto già all’epoca degli Egizi che amavano consumarlo insieme a degli spicchi di aglio. I benefici della pianta erano già noti ai Greci e ai Romani che lo utilizzavano per calmare la tosse e per favorire il sonno.

Nonostante il particolare sapore possa non sempre convincere tutti, non abbiamo dubbi in merito ai tanti vantaggi derivati dal consumo dei ravanelli.

Benefici del ravanello

I ravanelli sono una vera miniera di nutrienti importanti per l’organismo. Sono infatti ricchi di minerali, in particolare di potassio, di vitamine soprattutto del gruppo B e infine di fibre e antiossidanti (luteina e zeaxantina).

Tutti questi componenti rendono il ravanello un’incredibile fonte di benessere. Vediamo in quali modalità:

  • contrastano la ritenzione idrica: composta per il 95% di acqua, la radice rossa contribuisce a stimolare la diuresi e quindi l’eliminazione di tossine e liquidi in eccesso. Un ottimo alimento per combattere la cellulite e la ritenzione idrica.
  • Favoriscono la perdita di peso: decisamente ipocalorico, con sole 16 Kcal ogni 100 grammi, il ravanello viene spesso inserito all’interno di un piano alimentare dietetico mirato al
  • Contrastano l’azione dei radicali liberi: grazie all’elevata presenza in antiossidanti come la vitamina C, la luteina e la zeaxantina, i ravanelli aiutano a contrastare l’azione negativa dei radicali liberi che porta all’invecchiamento cellulare.
  • Contro la tosse: come già noto ai tempi degli antichi Romani, hanno potere calmante contro la tosse In questo caso, il ravanello viene usato sotto forma di infuso o decotto.

In cucina con Bauer

Non solo pinzimonio, il ravanello si presta perfettamente a crudo come ingrediente per fantasiose insalate, ma anche cotto per ricette originali, come quella della frittata con rondelle di ravanelli, carote e cipolla. Oppure potete aggiungerlo al sugo per donare un gusto leggermente piccante alla pasta.

Avete mai provato la ricetta del Filetto di persico accompagnato da dadini di ravanello e mela al succo di limone? Per valorizzare ancora di più il sapore del piatto, durante la preparazione del filetto, in sostituzione al sale, spolveratevi sopra il Granulare Pesce Bauer. Questo squisito prodotto firmato Bauer a base di merluzzo, gamberetti e granchi, uniti a verdure di prima qualità, esalta tutto il profumo del mare.

Puoi acquistare il Granulare Pesce Bauer comodamente sul sito Bauer.it e nei migliori Supermercati della tua zona.

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.