Sapevi che anche la dieta può essere ecosostenibile?

Risparmiare sulla spesa senza privarsi dei cibi migliori, seguendo una dieta equilibrata, e allo stesso tempo facendo bene all’ambiente.. è possibile! Ad affermarlo è Andid, l’Associazione Nazionale Dietisti, che dal 16 al 18 maggio scorso si è riunita a Firenze nel 25° Congresso Nazionale.

dieta ecosostenibileGiovanna Cecchetto, presidente Andid, ha dichiarato che “riducendo gli acquisti, scegliendo i cibi migliori e a Km 0, riusando ciò che si ha in frigorifero e riciclando si riducono gli sprechi, si risparmia e si guadagna salute” (fonte: informasalus.it).

Risparmio infatti non è per forza sinonimo di rinuncia o impoverimento, al contrario in questo caso sta per arricchimento… si può imparare a scegliere gli alimenti con attenzione, prediligendo la qualità alla quantità: più cibi salutari ed essenziali dal punto di vista nutrizionale, meno cibi superflui, o comunque più razionalizzati.

Ma quali sono in dettaglio gli accorgimenti da seguire?
Ecco di seguito il decalogo in 10 punti stilato da Andid. 2 sono le parole chiave: equilibrio e pianificazione!

  1. Consuma con regolarità almeno 3 pasti al giorno, cominciando dalla prima colazione.
  2. A tavola dai la preferenza ai prodotti di origine vegetale (frutta e verdura di stagione, legumi e cereali), possibilmente prodotti localmente (a filiera corta). Le verdure possono essere utilizzate anche per realizzare gustosi primi e secondi piatti. Ricorda: 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura
  3. Ad ogni pasto principale inserisci almeno una porzione di cereali e derivati (pane, pasta, riso, mais, patate), privilegiando prodotti integrali e a ridotto contenuto in grassi; non dimenticare mai di aggiungere un piatto “generoso” di verdura cotta o cruda.
  4. Non eccedere nel consumo di prodotti di origine animale quali carne, salumi e insaccati, latticini e formaggi: durante la settimana, a pranzo e a cena, alterna la varietà privilegiando la carne bianca, inserisci il pesce (ottimo quello azzurro!) 1-2 volte a settimana, le uova 1-2 volte a settimana e limita i formaggi a 2-3 volte a settimana.
  5. I legumi secchi o freschi (ceci, fagioli, lenticchie, fave, piselli) – alimenti che appartengono da sempre alla tradizione gastronomica italiana – possono dar vita, combinati con i cereali, a saporiti ed invitanti piatti unici: introducili nella tua alimentazione almeno due volte a settimana
  6. Preferisci l’olio extravergine d’oliva sia per la cottura che come condimento a crudo; usa strumenti di cottura che permettono di limitarne la quantità.
  7. Pianifica, per quanto possibile, il menù settimanale e fai la spesa seguendo una lista degli acquisti preparata a casa. Non lasciarti suggestionare dalle campagne di marketing che invitano ad acquistare sottocosto prodotti alimentari non realmente necessari.
  8. Riduci, riusa, ricicla: così non sprecherai, potrai risparmiare e… guadagnare salute
  9. Ricordati di bere spesso: l’acqua di rubinetto va benissimo ma anche infusi o tisane non zuccherate.
  10. Vivi una vita attiva: utilizza ogni occasione della tua giornata per muoverti di più.

Bauer da parte sua, producendo dadi, granulari ed insaporitori fatti delle materie prime migliori, è l’alleato giusto per accompagnare un regime dietetico equilibrato e salutare. Senza dimenticare poi, che anche la sede aziendale è sinonimo di natura ed ecosostenibilità, costruita secondo i più alti standard di risparmio energetico ed efficienza idrica. “Sostenibile” non è solo un termine che va di moda, ma rappresenta il rispetto per l’ambiente, per la salute, e alla lunga anche per il portafogli.. insomma, un concetto culturale da fare proprio per sempre! 😉

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.