Zenzero: tutti pazzi per la spezia dalle mille proprietà

In questo rizoma salutare e benefico… si nasconde anche un pizzico di magia!

zenzero curiosità e proprietà della spezia Bauer

Lo zenzero è una delle radici più famose al mondo, grazie ai suoi benefici sul corpo e al suo sapore piacevolmente piccante. Il gusto intenso del rizoma è dato dalla presenza di un olio essenziale, il gingerolo, che possiede proprietà energetiche e stimolanti. Originario dell’Asia, ad oggi il maggior produttore di zenzero è l’India.

Tanti benefici per la salute

Ottimo rimedio per  problemi digestivi e mal di testa, lo zenzero è un prezioso alleato per combattere la nausea. Inoltre, è un efficace antinfiammatorio. Ricca di minerali quali il potassio, il fosforo, il rame, il manganese e il magnesio, questa spezia contiene anche un buon quantitativo di vitamine del gruppo B, C ed E. Antiossidante e depurativa, questa spezia facilita la circolazione sanguigna e l’eliminazione delle tossine in eccesso.

7 curiosità sullo zenzero

Oltre ai suoi tanti effetti benefici, la spezia è legata ad una serie di antiche credenze che le attribuivano poteri magici. Scopriamo insieme tutte le curiosità legate a questo rizoma.

  1. Conservante alimentare: esattamente come il sale, nell’antichità veniva aggiunto ai cibi per rallentarne il deterioramento. Questa è una delle principali ragioni per le quali lo zenzero veniva considerato prodigioso.
  2. Elemento del fuoco: la Medicina Tradizionale Cinese lo considera un alimento riscaldante, ideale per alleviare i sintomi del raffreddore e le infiammazioni delle vie respiratorie.
  3. Antidoto naturale: Pitagora lo considerava un antidoto al morso dei serpenti e il re d’Inghilterra Enrico VIII lo consigliò addirittura come rimedio contro la peste.
  4. Costosissimo: nel Medioevo, in Europa, era una spezia esclusiva e ricercata, tra le più apprezzate e costose. Sembra, infatti, che durante tra il 1200 e il 1300 si potesse comprare una pecora pagando con un chilo di zenzero.
  5. Ha avuto nomi diversi: il nome di questa radice deriva dal termine sanscrito “sringavera”, ossia “a forma di corno”. Fu poi tramutato in “dzungebir” in persiano, poi in “dziggibris” in greco e in “zingiber” in latino. Fino a diventare, in italiano, “zenzero”.
  6. Purificante: nell’antica India si credeva che lo zenzero purificasse l’uomo fino ad elevarlo alle divinità. Era usanza, prima di ogni rituale religioso, masticare la radice per purificare la bocca durante gli inni e i canti agli dei.
  7. Afrodisiaco: visto il suo sapore piccantino, è stato a lungo considerato un potente afrodisiaco.

Ora che sai cosa si nasconde dietro a questa prelibata spezia, portarla in tavola avrà tutto un altro sapore! Divertiti a sperimentare ricette e abbinamenti nuovi come il Filetto di maiale con miele e zenzero, l’Orata alla zucca con zenzero e il Risotto con zenzero e gamberoni.  Sentirai che bontà!

 

CONDIVIDI SU


This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.